Logo-text



View-thumbnail
View-list
    • In 20 anni le multinazionali hanno conquistato terreni grandi tre volte l’Italia
      • L'Indipendente
      • 05 Jul 2022

      El V° Rapporto I padroni della Terra, redatto da FOCSIV, denuncia le conseguenze dannose di una rischiosa tendenza che invece di rallentare, sembra sia in crescita.

    • Terre espropriate, tra i predatori anche la Banca Mondiale, e poi le leggi e persino i terroristi
      • La Repubblica
      • 14 Dec 2020

      Le multinazionali dell’agri-business - si apprende dal sito Africa Rivista, che rilancia un dossier sul Land Grabbing di FOCSIV - sono le prime a cui si pensa quando si tratta di accaparramento delle terre

    • Sangue indigeno a cena? Buycott
      • https://www.egalite.org/sangue-indigeno-a-cena-buycott/
      • 24 Oct 2019

      Testimonianze dirette nell'ambito dell'arrivo della delegazione delle comunità indigene a Roma. Tematiche: deforestazioni e loro conseguenze su popolazioni della foresta amazzonica

    • Rapina delle terre e deforestazioni, olio di palma e soia OGM. #Buycott!
      • https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/rapina-delle-terre-e-deforestazioni-olio-di-palma-e-soia-ogm-buycott
      • 16 Oct 2019

      La campagna di sensibilizzazione #Buycott inizia il 4 agosto 2019, in reazione all'emergenza climatica denunciata da Antonio Gutierrez, segretario generale ONU. Partendo dalla descrizione del land grabbing, un manifesto programmatico per stare dalla parte dell'Ambiente, dicendo no ad agricoltura e allevamenti intensivi.

    • Land grabbing e cambiamento climatico, il rapporto IPCC 2019
      • https://www.egalite.org/land-grabbing-e-cambiamento-climatico-il-rapporto-ipcc/
      • 11 Oct 2019

      Deforestazione e acquisizione di terreni in violazione dei diritti umani provocano cambiamento climatico e danni alle popolazioni: #Buycott!

    • Filippine: a Palawan indigeni minacciati dalle palme da olio
      • Osservatorio Diritti
      • 09 Apr 2019

      Nella provincia di Palawan, nelle Filippine, almeno 9.000 ettari sono stati convertiti in piantagioni di palma da olio. Causando indigeni privati del sostentamento e contadini indebitati: ecco gli effetti dell'espansione di questa monocoltura denunciati dalla Coalizione contro il land grabbing.

    • Palma da olio: le piantagioni maledette del Congo orientale
      • Osservatorio Diritti
      • 17 Sep 2018

      Guardiani delle piantagioni di palma da olio che tormentano la popolazione, salari bassi e contratti fantasma: ecco la denuncia dei leader comunitari raccolta dalle ong nella Repubblica Democratica del Congo.

    • Congo, l'usurpazione delle terre in 106 anni di sfruttamento
      • Repubblica
      • 10 Oct 2017

      Salari da fame e violenze contro le popolazioni. Ad oltre un secolo dalla loro nascita, in epoca coloniale, le enormi coltivazioni di palma da olio della Rd Congo continuano a far parlare di sé.

    • Diokoul, in lotta per la terra
      • Nigrizia
      • 10 Jul 2017

      Una comunità di contadini da un anno si batte contro un accordo tra il proprio comune e una grande compagnia indiana di agro-business che assegna mille ettari di terreni coltivati alla produzione intensiva di patate. Una battaglia che la dice lunga sulle politiche di accaparramento di terre in Africa.

    • Land grabbing africano made in Lussemburgo
      • Osservatoro Diritti
      • 05 Jul 2017

      Movimenti locali e ong internazionali accusano aziende del gruppo Socfin di non rispettare i diritti di contadini e comunità. I principali punti critici sono mancanza di dialogo, accaparramento di terre, fiumi inquinati e poco lavoro

    • «Non esiste una produzione di olio di palma sostenibile su scala industriale»
      • swissinfo
      • 07 Mar 2017

      Delle banche svizzere sono implicate nel controverso commercio di olio di palma in Indonesia, denunciano due organizzazioni umanitarie elvetiche.

    • La crisi finanziaria e il land grabbing in Africa: il caso del Senegal
      • Greenreport
      • 20 Jan 2017

      Era il 23 giugno 2016 quando l’amministrazione comunale di Diokoul Diawrigne nella regione di Kebemer, 150 chilometri a nord da Dakar, emanava una delibera che prevede l’attribuzione di 1000 ettari di terreni agricoli all’impresa indiana Senegindia.

Who's involved?

Who's involved?


  • 06 Dec 2022 - Online
    Reclaiming Our Stories
  • Languages



    Special content



    Archives




    Latest posts